Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 settembre 2015 5 18 /09 /settembre /2015 16:23

Ryosuke Cohen:la MAIL ART è dinamismo”, poichè si può essere più di un singolo individuo, liberi di creare opere d'arte con una nuova mente, essendo frammenti dell'intera rete e condividendo frammenti di molti altri artisti”.

Nella MAIL ART la rete si espande da A a B, da B a C, da C a D, da D ad A, da C ad A e cosi via. Non e una comunicazione da pari a pari. Non solo, si possono creare degli effetti di collages con le mail che si ricevono e si rispediscono, o si possono mettere le idee degli altri nelle nostre proprie mail. E' come un corpo unico con una costruzione cerebrale fatta di un gran numero di cellule nervose strutturate e complesse, sistemate in un ordine non lineare. Ecco perche ho definito questo tipo di arte “BRAIN CELL” (cellule del cervello), e ho reclutato nuovi sostenitori dal giugno 1985. Oggi siamo più di 5000 persone di 80 paesi e le reclute sono aumentate di 442 dal marzo 1999.
Ho scelto la nuova parola COPY LEFT, che significa libero da copy right, l'ho stampata su buste che ho spedito in giro per il mondo. Come ho fatto io, nel mondo della MAIL ART si possono usare timbri di altri artisti, adesivi e francobolli, e inoltre si possono diffondere le proprie idee magari soppresse dai mass media. Inoltre c'è il divertimento di modificare i pezzi degli altri, farne dei collages e mandarli ad altri artisti. In questo modo le opere di MAIL ART cambiano spesso la loro apparenza e contenuti in un modo inimmaginabile, che nessun singolo artista potrebbe creare.

ANDREJ TISMA e NENAD BOGDANOVIC mi hanno mandato dalla Yugoslavia il timbro del NO-ISM. NO-ISM si riferisce al fatto che nel mondo della MAIL ART non esiste una unica ideologia. “ No” significa CERVELLO in giapponese. Io, ambiguamente, uso “No” col significato di “non-esistente” e “cervello.” Ho mandato timbri NO-ISM in tutto il mondo. Allo stesso modo ricevo ogni giorno ogni tipo di materiale, come cartoline, collages, disegni, immagini di computer grafica, cataloghi, foto, cassette per posta via e-mail e Internet. Questo mi da un'apertura degli orizzonti spettacolare e mostra in modo travolgente la quantità di idee ed espressioni possibili. Io perciò ritengo che nell'enorme mondo della MAIL ART ogni tipo di “ism” sia mescolato come in un grande caos. Non c'e da stupirsi se nessuna ideologia ben solida riesce a sopravvivere o a prevalere.
Come una volta ha detto RAY JOHNSON la MAIL ART non e un unico movimento artistico ma piuttosto un grande movimento che ci dice che noi possiamo prendere coscienza di noi stessi. Molti artisti, di fatto, sono in linea con il concetto di TOURISM, dello svizzero H.R.FRICKER. Ho avuto l'occasione di fare dei viaggi e di stringere amicizia con molti mail artists quando ho visitato l'Europa (1987), il Nord America (1989) e di nuovo l'Europa (1990). Allora ho potuto percepire lo spirito della MAIL ART e la pluralità delle situazioni che esistono. E' stata un' esperienza molto diversa, mentre a casa mi occupavo di fare opere d'arte e dipendevo molto dal mio contatto con altri artisti. Alcuni di loro avevano un modo di vivere molto naturale, altri erano molto sensibili al problema della pace nel mondo. E tra loro ce n'erano alcuni pronti a realizzare le loro opere d'arte al massimo delle loro capacità. Nessuno di loro era esente da problemi finanziari e politici, ma superavano i problemi e avevano un atteggiamento molto positivo. Ho trovato il loro comportamento veramente diverso da quello di noi giapponesi.
I tedeschi ANGELA e PETER hanno realizzato il concetto di TOURISM in modo globale, e mi hanno mandato la posta da tutto il mondo. Credo che le loro esperienze possano essere lontane dalla nostra immaginazione e rivelarci il futuro e dirci il senso dell'arte.

Ho spedito mail dal 1997 col concetto di FRACTAL (FRATTALE) in aggiunta a quella dell'usuale BRAIN CELL. FRACTAL e una parola con figure simili fra loro ed e stata utilizzata dal matematico francese B. MANDELBROT all'Istituto Watson IBM.
Picasso è stato influenzato da Cezanné e le sculture africane, Van Gogh da Hokusai e Hiroshige, Pollock da Dalì e Mirò, cosi noi siamo influenzati da numerosi artisti e mail artists. Inutile dire che io sono pienamente influenzato da alcuni mail artists, dai DADAISTI e da FLUXUS. Sono stato insegnante per 25 anni in una scuola per ragazzi. Ultimamente sono coinvolto nell'istruzione di bambini con problemi fisici, e sono stato molto influenzato da loro. Dentro di me esistono molte parti frammentate e mescolate di quegli artisti e bambini. Questi frammenti non si escludono a vicenda come le spine di un cactus, ma tendono verso l'alto. Questo mondo interiore mi da la sensazione reale che sto condividendo molti di questi frammenti con altri artisti, le relazioni personali libere dal - copyright trasformano le opere d'arte di altri artisti, e la libertà rappresentata nella parola COPY LEFT non e legata ad alcuna ideologia, è, insomma, il NO-ISM.
Quello che penso, facendo ogni giorno opere di MAIL ART, e che la MAIL ART sia un mezzo dinamico. Per esprimermi meglio dovrei dire che “la MAIL ART è dinamismo”. Poichè si può essere più di un singolo individuo, liberi di creare opere d'arte con una nuova mente, essendo frammenti dell'intera rete e condividendo frammenti di molti altri artisti. Ryosuke Cohen

Condividi post

Repost0

commenti